Si è tenuta in tutta Italia, dal 12 al 18 marzo 2018, la Settimana del Cervello, promossa dalla SIN (Società Italiana di Neurologia), per sensibilizzare il pubblico sulla ricerca dedicata al cervello. Il tema dell’edizione 2018 è stato “non c’è muscolo senza cervello, con uno speciale focus sul legame tra attività muscolare e attività del cervello, vista anche la concomitanza con la Giornata Nazionale delle Malattie Neuromuscolari, che ha avuto luogo il 10 marzo.

Per quanto riguarda l’ictus, l’iniziativa vede la presenza di A.L.I.Ce. Italia Onlus, Associazione per la lotta all’ictus cerebrale. Secondo quanto affermato dala Dottoressa Nicoletta Reale, presidente dell’Associazione, “il cervello è un organo complesso che va salvaguardato: con la prevenzione e con l’adozione di corretti stili di vita possiamo pensare di mantenerlo in forma, evitando di incorrere in una patologia grave e debilitante come l’ictus cerebrale”.

E un evento a proposito dell’ictus è stato quello dal titolo “Recuperare la capacità di comunicare e migliorare le proprie abilità motorie: in Liguria le persone colpite da ictus possono farlo grazie al canto e quelle affette da Sla con la Pet Therapy”, che ha avuto luogo il 15 marzo a Genova, grazie alla collaborazione tra l’associazione A.L.I.Ce. Liguria Onlus e il Centro Clinico NeMO di Arenzano (GE). È stato così mostrato ai presenti come il canto e le emozioni suscitate dalla musica possano aiutare le persone colpite da ictus a ottenere miglioramenti nella loro capacità di comunicazione e espressione. Vi è stata anche un’esibizione del Coro degli Afasici di Genova, che ha voluto mostrare come attraverso il canto si possano recuperare l’uso del linguaggio e l’armonia della parola persa dopo un ictus.

Al seguente link è possibile trovare l’elenco di tutte le iniziative che hanno avuto luogo durante la settimana.